Andrea Lucchini

Andrea Lucchini: ecco 24 domande per conoscerlo meglio.

Nome? Andrea

Cognome? Lucchini

Soprannome? Sick, Lucco o Sicklucco

Luogo e data di nascita? Milano, 04/11/2000

10 parole per presentarti? Ciao a tutti, sono Andrea Lucchini, e gioco in SocialOsa

La pallacanestro è? Palestra di vita, ti trasmette davvero tante cose…
Ciò che apprezzo maggiormente è la facilità con cui unisce le persone, cosa non così scontata al giorno d’oggi…

Un aneddoto particolare della tua carriera? I più belli rimangono dentro lo spogliatoio, poco ma sicuro… Vi dico solo che, al primo torneo Pavoniano che ho fatto, coach Recalcati era con noi in panchina.
Dopo una sostituzione mi siedo a fianco a lui, convinto che fosse uno dei tanti preti presenti quel giorno…
Ho esordito con: “Don, le sta piacendo la partita?”…il resto è storia 

Hobbies al di fuori della Pallacanestro? In parallelo con la pallacanestro ho una grande “passione” per la montagna…mi affascina molto (dal leggere libri, al fare camminate…)
Passando gran parte delle giornate fuori casa non ho mai avuto un particolare hobby, o almeno, sul momento, non me ne vengono in mente.
Tutto ciò che concerne la vita sociale mi piace, mettiamola così…

Michael Jordan, Kobe Bryant o Lebron James? Black mamba

Squadra del cuore NBA – SERIE A – CALCIO? In NBA seguo più le prestazione dei singoli giocatori che non una squadra in particolare. Il mio idolo è sempre stata Dirk, quindi se proprio devo scegliere dico Dallas.
Serie A/Eurolega…l’Olimpia non puoi non seguirla, quest’anno non sono ancora riuscito ad andare al forum, ma non vedo l’ora. In una sola sere si ha l’occasione di vedere tanti grandi giocatori
Calcisticamente parlando invece, esiste solo una squadra con 7 coppe dei campioni…

Film che hai visto 100 volte? Mentirei se non vi dicessi “coach Carter”…
Ma per non essere scontato butto lì un: “A-team”

La canzone della tua vita? Sicuramente una del @ganassa_

Ultimo libro che hai letto? “Nimsdai Purja: oltre il possibile”

Il coach a cui ti ispiri? Sono rimasto folgorato dalla dinastia Spurs…quindi direi Pop e Messina.
Ma anche Gabriele Borsani, vice in C2 al San Pio, è fonte d’ispirazione

Il tuo rapporto con i giocatori: Ho ancora poca esperienza…ma direi che cerco di essere autorevole, non autoritario. Essendo allenatore-giocatore, mi rapporto con loro come se fossero miei compagni di squadra, pretendendo da loro il massimo in campo, ma essendo poi il primo a voler scherzare e stare assieme fuori dal rettangolo di gioco

Cosa ti piace in un giocatore: Autoesigenza e umiltà

Cosa non sopporti in un giocatore: Supponenza e individualismo

Il più forte giocatore che hai mai allenato: Dirk Nowitzki NBA 2K13, “Il mio GM”

Il tuo rapporto con gli arbitri? Non ho mai visto un arbitro ritrattare la sua decisione a seguito di una protesta…sia da giocatore che da allenatore mi sono sempre posto nei loro confronti in modo pacato e rispettoso. Aver arbitrato in qualche amichevole mi ha sicuramente permesso di comprendere quanto sia difficile il loro mestiere

Cosa fai dopo una vittoria? Calafuria 

…dopo una sconfitta? Calafuria

Un sogno da realizzare? Con le idee vado forte, sulla realizzazione ci sto lavorando. Ne ho almeno due o tre in testa.
Proprio in questi giorni io e un mio amico fantasticavamo sulla possibilità di raggiungere “Capanna Margherita”, 4554 slm

Il tuo prossimo viaggio? Irlanda a fine anno

Un messaggio alla famiglia OSA? Copritevi che inizia a far freddo

 

Conclude così il coach Andrea Lucchini. Leggi tutte le interviste allo staff tecnico.

 

Ascolta il nostro inno ufficiale #solochiOSAvola su Spotify, Apple Music, iTunes e cercalo su tutte le piattaforme social [testo e musica del @ganassa_ ]!

Seguici sui nostri canali social:  Facebook SocialOsa Basket Milano     Instagram SocialOsa Basket Milano    Youtube SocialOsa Basket Milano

Rimani sempre aggiornato sugli eventi e le iniziative clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *